Tuesday, November 22, 2005

Il wrestler Guerrero

CON LA DROGA NON SI VINCE MAI, ANCHE EDDIE HA PERSO

Oggi, 14 novembre 2005

Eddie Guerrero: decine di milioni di fans del wrestling lo adoravano, in tutto il mondo. E quando lo hanno trovato morto, il mattino della scorsa domenica in una stanza d’albergo a Minneapolis, con lo spazzolino ancora in bocca, il dolore per la scomparsa di questo «eroe» trentottenne è stato istantaneo e planetario. Una valanga di messaggi di cordoglio si è riversata sul suo sito internet e nei programmi Tv di questa strana disciplina, a metà strada fra lo sport e il circo. Eddie si drogava, strabeveva, si dopava. Tutti lo sapevano. Lui non lo nascondeva. Ma proprio per questo risultava vero, maledetto e, tutto sommato, simpatico.

Il wrestling o lo si ama o lo si odia. Lo detestano soprattutto i genitori dei ragazzini che vengono ipnotizzati dallo spettacolo trucido di energumeni che se la danno di santa ragione, senza regole apparenti, dentro e fuori dal ring. La scorsa primavera alcune associazioni e parlamentari anche in Italia hanno chiesto di bandirlo dai teleschermi, perchè troppo violento. Ma i palasport di tutto il pianeta si riempiono quando i campioni del wrestling arrivano in città con il loro spettacolo. E Italia Uno, di fronte a tanto successo, ha raddoppiato lo spazio dedicato ai «lottatori»: da una a due ore ogni sabato sera, dalle sette alle nove. Ogni giorno alle 19.30 il canale Sport Italia offre mezz’ora degli spettacoli originali americani con i sottotitoli. E vanno a ruba videogiochi, tatuaggi, magliette, dvd, figurine, pupazzi, perfino uova di Pasqua...

Eddie Guerrero avrebbe dovuto arrivare in Italia proprio questa settimana, assieme agli altri campioni: Dave Batista, Randy Orton, Christian, JBL. Tutto esaurito a Roma, Milano, Livorno, Ancona, Bolzano. Come la Formula Uno di Bernie Ecclestone, anche il wrestling mondiale è controllato da un’unica persona: Vince McMahon, 60 anni, cresciuto in una roulotte con la madre e i suoi amanti, primo cadetto di una scuola militare Usa a finire sotto corte marziale, processato e assolto una dozzina d’anni fa per aver somministrato steroidi agli atleti della sua organizzazione, la Wwe (World Wrestling Entertainment).

Negli ultimi anni la mania per il wrestling è esplosa, tanto che McMahon ha trovato conveniente dividere in due lo spettacolo che porta in giro per il mondo: da una parte i «blu» del torneo Smackdown, dall’altra i «rossi» del Raw. Mentre una va in tournée nell’emisfero nord, l’altra copre quello sud. Uno dei più grandi wrestlers della storia è stato il giapponese Antonio Inoki, oggi 62enne: intelligentissimo, finita la carriera sul ring si è dato alla politica ed è diventato ministro dello Sport.

Eddie Guerrero, invece, era messicano. Fiero delle proprie origini, e infatti come soprannome aveva scelto “La Raza”. Praticamente tutti nella sua famiglia sono lottatori: padre, zio, fratelli maggiori, cugino, nipoti (fra cui Chavo, ora una star anche lui). A 25 anni la sua fama esce dai confini del Messico, Eddie comincia a esibirsi fra Stati Uniti e Giappone. Nel 1994 il suo migliore amico e collega Art Barr viene trovato morto per abuso di alcol e stupefacenti. Eddie non si riprenderà più da questa scomparsa. Nel frattempo si è sposato con Vicky, dalla quale ha tre figlie: Shaul (oggi 14enne), Sherilyn, 9, e Kaylie Marie, 3.

Nel Capodanno 1998 è vittima di un gravissimo incidente automobilistico. Riporta fratture multiple causate da un volo di trenta metri fuori dalla sua auto, ma sopravvive e dopo soli sei mesi torna sul ring. Inizia però la dipendenza dagli antidolorifici, per superare le continue fitte provocate dalle vertebre incrinate per sempre. Nel giugno 2001 il gran patron McMahon convince Eddie a ricoverarsi in un centro di riabilitazione da alcol e droga, dopo che il wrestler si presenta ad uno show televisivo in uno stato inguardabile. Viene così sospeso per permettergli le cure mediche necessarie. A novembre McMahon lo riaccoglie a braccie aperte nella federazione, dopo che sembra avere superato i suoi problemi di dipendenza. Poi però viene arrestato per guida in stato di ebbrezza, e la Wwe lo licenzia.

Ma Guerrero ce la fa a sollevarsi per l’ennesima volta dalla polvere, e riottiene una parte nella continua telenovela che la Wwe mette in scena. «Ultimamente i suoi grandi duelli erano con un altro supercampione, Rey Mysterio», spiega Marco Bianchi, dirigente assicurativo a Udine e appassionato di wrestling nonostante i suoi 46 anni: «Eddie sosteneva di essere il vero padre del figlio di Rey, tanto che si presentava sul ring con una maglietta con su scritto ‘I am your papi’. Ciò aizzava l’ira di Ray. La mossa più spettacolare di questo Mysterio è la cosiddetta 619, ovvero il prefisso telefonico della città di San Diego. Significa che quando lui la infligge ai suoi avversari, fingendo di dar loro un doppio calcio sul viso, è come se chiamasse la moglie a casa per avvertirla che ha vinto, e che quindi sta tornando...»

Ma come fanno questi incredibili sbatacchiamenti, calci su ogni parte del corpo, strangolamenti simulati, urla di dolore e colpi proibiti, ad affascinare tante persone? «Beh, l’intreccio narrativo è sempre sorprendente», spiega il dottor Bianchi, «e tutte le risse, polemiche e alleanze improvvise riescono a essere spettacolari e a far sorridere. Sono bravi anche i commentatori, e poi non si tratta di buffoni. Ci sono atleti veri, Kurt Angle per esempio ha vinto l’oro alle Olimpiadi del ‘96 ad Atlanta. Certo, siamo lontani dalla lotta greco-romana classica o dal catch, ma tutto sommato vedere due che si menano senza farsi del male può essere liberatorio. Insomma, perchè la boxe sì e il wrestling no?»

Eddie Guerrero era alto 1 e 76, pesava cento chili. Aveva dovuto faticare il doppio per convincere i promoters di essere abbastanza grosso per battersi. E poi, sarà anche vero che nel wrestling è tutto finto, ma ci vuole comunque una grossa forza e abilità per cadere sulla schiena da tre metri di altezza senza farsi troppo male. Bisogna essere come minimo eccellenti incassatori.

Ultimamente Guerrero era diventato molto religioso, aveva trovato conforto nella fede. Sua moglie lo aveva riaccolto a casa dopo le ultime sbandate con le sostanze proibite. Sembrava avercela fatta. Invece la droga se l’è preso per sempre. E anche questa, si spera, sarà una lezione per i teenager assetati di emozioni truculente che si eccitano col wrestling.

Mauro Suttora

86 comments:

LieCheat&Steal said...

Ho letto l'articolo, mi pare che sia una delle peggiori cose scritte sulla morte di questo wrestler e ti posso assicurare, da appassionato di queso sport (chiamiamolo sport-entertainment), che ne ho letti e visti parecchi di brutti squalaggi alle spalle di chi per una vita ha lottato su un ring per la gioia dei fans e per mantenere la famiglia.
Vedi io non vorrei stare qui a dirti che Guerrero non e' morto di overdose, poiche' quello e' scritto sulle agenzie e in fondo leggere le agenzie e' il tuo mestiere sei un giornalista no? ti occupi di informazione...
Quello che voglio dirti e' che sono schifato da chi come te ha usato questa tragica evenienza, per speculare, per guadagnare anche solo 2 spiccioli di fama all'interno della testata, che lasciatelo dire se non fosse plastificata sarebbe uìottimo materiale da macelleria, ora ti lascio alla tua pochezza e ignoranza, torna a scuola di giornalismo se ci sei mai stato

Kenji said...

Accidenti, che coacervo di fandonie e falsità che ho letto, tutto pubblicato per far sensazione, per cavalcare l'onda del momento e magari per far parlare anche di sè, non importa se dicendo falsità sulle spalle di una persona deceduta.

Complimenti, bravo davvero. Vai avanti così, mi raccomando.

A.D. said...

Egregio dott. Suttora,

questo articolo non prende minimamente in considerazione il fatto che Eddie guerrero è un uomo.
Non ho letto mezza riga che non fosse un tiro al bersaglio incentrato sugli errori che quest'uomo nel passato può aver commesso......mi scuso per l'utilizzo ripetuto, continuo e voluto della parola uomo in questo commento.......e mi santo di ringraziare quest'uomo per quanto ha fatto per tutti i suoi fans nel corso degli anni.......

suttaro for president said...

vergognati minkione

suttaro for president said...

a sparare cazzate 6 meglio di Berlusconi

Nicola Z. said...

Certe cose non riuscirò mai a capirle: di solito, le persone che riescono a rialzarsi in piedi dopo aver avuto problemi di carattere personale vengono elogiate, in questo caso no, ma forse perché la persona in questione era solo un wrestler giusto? Una specie di pagliaccio da circo per l’opinione pubblica italiana (che non ha e probabilmente non avrà mai la competenza necessaria per comprendere a pieno questo tipo di spettacolo).
Il wrestling dovrebbe essere seguito come un film o un telefilm, non è reale, ma è una finzione.Per essere più chiari è una storia, o almeno è una storia quella che i wrestler tentano (talvolta riuscendoci, altre volte no) di raccontare sul ring. Non mi trovo d’accordo con chi la dichiari una pagliacciata, per carità, può piacere o meno, ma l'affermazione pagliacciata a questo punto sarebbe allora accostabile a qualsiasi altro tipo di finzione: teatrale, cinematografica o letteraria.
L'unica cosa che mi fa sorridere è la critica verso questo spettacolo proveniente dall'america ed etichettato a priori come una boiata, quando poi noi italiani siamo i primi ad accettare tutte quelle schifezze di reality show, film d'infima categoria infarciti d'effetti speciali e poco altro (oltre alle solite pop star da strapazzo che se stanno dove sono non è certo per superbe qualità canore, ma perchè hanno saputo prestare più che egregi servizi sotto qualche scrivania). Dite che il wrestling è diseducativo (ma perché? Sono forse educativi Costantino e Daniele?sono forse educativi programmi come Buona Domenica?), ma vi sfugge un particolare: il wrestling non vuole essere educativo, il wrestling vuole solo fare divertire, attraverso le sue storie (i buoni contro i cattivi) ed i suoi incontri. E poi scusatemi, ma da quando in qua la televisione dovrebbe educare? Ho sempre creduto che fossero i genitori a dover educare i figli, ma probabilmente questo non accade più, di questi tempi i genitori parcheggiano i figli davanti alla tv e poi se la prendono con il wrestling se il figlio prova ad emulare il proprio lottatore preferito.
Non voglio dilungarmi troppo su cosa sia questo sport-spettacolo, anche perché credo che ti saresti documentato se solo tu avessi voluto, ma come vedo hai preferito cavalcare l’onda del momento e dare addosso a quel grande mostro chiamato wrestling.
Preferisco parlare di Eddie, che come uomo merita tutto il mio rispetto, perchè una persona che riesce a rialzarsi dopo aver avuto un grave incidente (nel quale rischiò la vita), da una forma di depressione e soprattutto da una brutta bestia quale è la tossicodipendenza, non so cosa possa essere per te, ma per me è un uomo da ammirare.
Non ero un fan accanito di Eddie, ma l'ho sempre stimato per gli incontri e i siparietti che riusciva a mettere in piedi (sia in WCW che in WWE). Era un personaggio unico nel suo genere.
Come wrestler era in assoluto uno dei migliori sul quadrato, uno che aveva il ring e lo sport spettacolo nel sangue. Dici che con la droga non si vince mai, che Eddie ha perso, ma io non la penso così, io credo che Eddie abbia vinto la sua partita con la droga quattro anni fa, io credo che abbia vinto perché è riuscito a scacciare tutti i suoi demoni, a tornare dalla sua famiglia, e a ricominciare da zero. Io credo che abbia vinto perché è riuscito a rialzarsi, a diventare un buon padre per le figlie, un ottimo marito per la moglie, ed un esempio per tutti gli amici che viaggiavano in giro per il mondo con lui combattendo per 300 giorni l’anno. Io credo che abbia vinto perché rimarrà per sempre nei cuori delle persone che lo hanno visto combattere e nella memoria del suo pubblico a cui lui ha dato tutto, anche la vita.
Eddie Guerriero è morto a causa di un attacco cardiaco, per colpa di sostanze di cui aveva fatto abuso nel passato che sono venute a riprendersi gli interessi di un cuore indebolito a causa dei continui sforzi a cui era sottoposto, la vita del wrestler è dura. Eddie è morto, ma io sono convinto che abbia vinto, perché anche alla sua morte il grido “Eddie!Eddie!” nelle arene non si è mai spento.

Terror said...

Detto da uno che vive tutt'ora per diventare come Eddie Guerrero...detto da uno che si "eccita" guardando il wrestling: Lei è veramente un grandissimo ignorante...ha sparato una valanga di falsità senza informarsi ne su eddie guerrero ne sulla sua morte...ah le ricordo anche che eddie non si drogava ne di cocaina come fanno tanti suoi colleghi ne di steroidi per i muscoli...ma di antidolorifici per recuperare da quel devastante incidente del 98...certo fù uno sbaglio ma nessuno ha il diritto di puntargli il dito contro...e poi come mai nel suo articolo non dice che eddie ha anche passato un periodo di depressione?...troppo comodo avere una penna in mano per scrivere quello che si vuole...io spero che lei abbia almeno la faccia di rispondere...

Terror said...

...ah erano ben 4 anni che eddie era pulito...nel suo sangue non c'era assolutamente traccia di niente

eddie said...

Io non credo di saperne qualcosa di giornalismo ma credo che una delle regole fondamentali sia di informarsi su quello che si scrive e di scrivere qualunque cosa sull'argomento trattato, nel bene e nel male. Ma credo che in questo caso: 1) non ti sei informato su quello che scrivevi e 2) hai solo sottolineato il lato negativo sia di eddie sia che del wrestling.
Quindi se sei un giornalista onesto informati prima e non dire cose campate in aria solo per guadagnarti il tuo misero stipendio. Viva la raza.

Oniriter said...

Premetto: credo ci sia una tendenza generale a trattare male il wrestling come sport e intrattenimento (quello che dopotutto è, un miscuglio di queste due forme che crea un ibrido che la gente sembra detestare). Non so se l'associazione dei giornalisti si sia messa d'accordo per gettare cattiverie sul wrestling ma questa teoria del complotto a me non pare così fantasiosa.
Negli ultimi mesi la gente si è scoperta improvvisamente esperti di wrestling, compresi voi giornalisti che nel momento opportuno avete scelto la linea dura (e tutti insieme) avete diffamato una società. Perchè è questo quello che la WWE è: una società che da soldi, molti soldi. E se vi siete informati su (solamente) l'ombra del wrestling dovreste sapere quanto la WWE è efettivamente potente. Quanti siti hanno chiuso per fiffamazione oppure scuse di giornalisti e emittenti tv per falsità.
Falsità che leggo anche in questo articolo, uno dei tanti e soprattutto tutti uguali visto che dicono la stessa cosa: wrestling brutto non guardatelo.
Ma nessuno si è mai occupato di fare un'ichiesta reale e ampiamente soddisfacente?
Scrivere che Eddie Guerrero era dopato, drogato e alcolizzato è pura MENZOGNA e FALSITA'.
Falsità di persone che trovano più comodo parlare male di una cosa e cavalacare l'onda dei mass media e quindi l'atteggiamento generale della stampa.
Questo non è giornalismo, questo è qualcosa che potrei fare anche io: raccontare solo una storia a metà.
E' facile dire che Eddie Guerrero è stato alcolizzato e drogato ma sembra difficile dire che è uscito da quel tunnel buio ben quattro anni fa, è ancora difficile dire che stava festeggiando il suo quarto anno di sobrietà, sembra impensabile dire che Eddie è morto per la rottura dell'aorta e non per abuso di stupefacienti.
LO ripeto, questo non è giornalismo è diffamare una persona morta, la famkgla che lui ha lasciato e una società che ha un immagine.
La fortuna di voi giornalisti italiani sta nel fatto di essere troppo lontani dalla sede americana della WWE perchè sarebbe questa stessa società a dirvene quattro sul vostro atteggiamento "superficiale" e poco professionale nei vostri articoli ma faccio parte di n comitato che sta raccogliendo tutte le vostre ilazioni e appena pronte saranno spedite attraverso i delegati WWE otaliani presso la sede americana.
Spero che un "giornalista" come lei faccia marcia indietro e pubblichi una ritrattazione su questo vergognoso articolo.

mauro suttora said...

non hai neppure il coraggio di firmarti, coniglietto dalla personalita' multipla

Londradical said...

Ohe', 12 commenti! vedo che ti sei fatto un ammiratore nel mondo del wrestling...

cippalips said...

mauro suttora ama prenderlo nel culo l'ha piu volte ammesso anche lui si drogava e inrealta la Patrizia di Lapo era lui.
Ovviamente non e vero, quando morirai ti secca se lo scrivo nel mio blog dicendo che anche tu avevi confermato questo?

cippalips said...

SEI UN GIORNALISTA? IO CREDEVO FOSSI UNO COME ME CHE AVEVA IL SUO BLOG E SCRIVEVA LE SUE CAZZATE COME FACCIO IO...BHE SENZA VOLERE OFFENDERE MA SAREBBE UTILE UNA PICCOLA ma piccola eh RICERCA E SCOPRI CHE QUELLO CHE HAI SCRITTO E FALSO E MAGARI SE LA ELIMINASSI NON SAREBBE MALE
DON'T TRY THIS AT HOME
CHI AMA IL GIORNALISMO SI LIMITA A LEGGERLO

CripplerCrossface said...

VERGOGNA!

Eddie Guerrero era un grande uomo, un grande campione, e un grande Padre. Signor Suttora, le consiglio di starsene bello zitto quando non si conoscono le cose, si dia all'ippica anzichè al giornalismo. Eddie era un esempio di vita perchè aveva affrontato le sue paure e i suoi difetti, battendoli. Ha avuto problemi con la droga, ma da 4 anni non toccava più sostanze simili e la sua vita ormai andava avanti a gonfie vele.

Si vergogni per quello che ha scritto, perchè ha dimostrato tutta la sua ignoranza e incompetenza.

EDDIE WILL NEVER DIE!!

SUTTARO...






...YOU SUCK!!!!

Suttora ridicolo said...

Ahahahahahahah caro Suttore fai proprio ridere.

P.S. Complimenti per la tua professionalità

emillo89 said...

signor Suttora ma lei crede veramente che tutti quelli che hanno postato siano la stessa persona?mi dispiace,ma lei si sta arrampicando sugli specchi,e anzi che cercare scuse provi a rispondere sensatamente

Oniriter said...

Comunque non esisterebbe nessun utente che si prenderebbe briga di creare così tanti account per intervenire contro il suo articolo leggermente di parte (per non dire di parte).
Nessun coniglietto dalle personalità multiple, piuttosto sarebbe meglio se fosse stato così ne sono sicuro ma il mondo è fatto di migliai di persone che amano il wrestling e si possono definire abbastanza intelligenti da poter interevnire o iniziare una discussione e lei avrà anche capito chi sono tra quelli qua intervenuti.
Mi dissocio completamente da chi ha cercato di offenderla costretto da una rabbia (anche se comprensibile).

Locke said...

Mario Suttora...who?
Chi cazzo sei?
Perche' cazzo esisti?

Buffone.

A.D. said...

Mi dissocio sentitamente dalle offese personali fatte nei suoi confronti ma continuo a ribadire che lei non ha minimamente tenuto conto dell'UOMO Eddie Guerrero e che si è limitato a scrivere una serie di frasi fatte che sarebbero state lesive nei confronti della memoria di chiunque

....buon lavoro!.....

Kenji said...

Ma quale personalità multipla? se vai a vedere gli accessi scopri che gli ip sono tutti diversi e si tratta di più persone, si vede dagli stili diversi di scrittura, non mi sembrava ci volesse molto.

E poi non basta un'ulteriore provocazioncina per nascondere il fatto che scrivi menzogne, ci vogliono argomenti. Ma la cosa peggiore è che il più stupido qui sono io, e forse anche gli altri che come me hanno commentato le menzogne che hai scritto, perchè non facciamo altro che il tuo gioco, ovvero creare interesse intorno a un blog praticamente ignorato dal mondo web, e intorno ad uno sconosciuto che si sta guadagnando un pochino di notorietà per aver fatto il suo lavoro in modo disonesto.

riccardo said...

No, nessun coniglietto, gliel'assicuro. Questi commenti sono frutto di molte persone diverse, tutte legate dalla passione per il pro wrestling. Lei scrive di cose che non sa, sperando di essere letto da altri bacchettoni della sua risma, che non sapendo, come lei, di cosa si parla, daranno addosso al povero Guerrero di turno.. si è solo fatto male i suoi calcoli, tutto qui. Il suo articolo è fazioso, forcaiolo e fasullo.

A.D. said...

Scusate, ma lasciamolo solo......

Questo inutile blog ha avuto il record di accessi grazie a noi questa settimana.........

smettiamo di replicare e tornerà nel grande oblio della rete da cui è venuto.......tanto le sue sono solo tante parole inutili.......

FAISCHIFO said...

Vai a morire stuprato da un cavallo coglione di merda spero che tu crepi di una morte peggiore del povero Eddie sei un calunniatore del cazzo e meriti di MORIRE

eddie12 said...

mauro suttora sei solo un gran coglione che di wrestling nn capisce una beneamata minkia . eddie era sobrio da 4 anni ed era piu pulito di te.
Prima di scrivere stronzate grandi quanto l'america informati brutto coglione testa di cazzo

CripplerCrossface said...

Ah, caro Dott. Suttora, lei ha scritto "Eddie AVREBBE dovuto arrivare in Italia.." ma almeno si rende conto di quanto è ignorante?

Lei è un giornalista e commette simili "O"rrori gramaticali? ma si vergogni.....

Forse sto perdendo tempo....rispondere ad un ignorante simile.....la saluto, e mi raccomando, torni a scuola!!!!

Londradical said...

'Azz, 32 commenti. Sempre piu' popolare nel mondo del wrestling, eh? Il piu' simpatichino e' questo qui

"Vai a morire stuprato da un cavallo coglione di merda spero che tu crepi di una morte peggiore del povero Eddie sei un calunniatore del cazzo e meriti di MORIRE"

4real said...

Sei solo un idiota...non ti definisco giornalista perche non lo sei...eddie è morto a causa di un infarto...e nel sangue non è stata trovata traccia ne di stupefacenti , ne di alcool e ne di sostanze dopanti...VERGOGNATI IDIOTA

4real said...

ehm....sappiamo quasi tutti cosa era la wcw...ed eddie è un dio dalla wcw anzi da prima....a e poi tu sai cosa è il wrestling??? AHAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAH CHE IDIOTA CHE SEI

A.D. said...

Egregio Dottor Suttora,

Non mi sono mai permesso di insultarla se legge i miei post, non ho nemmeno 15 anni o la prima elementare ma ne ho 23 e svolgo anche un lavoro dove sono richieste professionalità elevate....chiarito che non sono un bambino , un coniglietto o un essere dalla personalità multipla mi farebbe molto piacere confrontarmi con lei ed esprimere il mio modo vi vedere questo articolo ma sopratutto cosa ne penso del wrestler in questione e del wrestling in generale (io adoravo Guerrero e il wrestling ho fatto intempo a vederlo anche ai tempi di Hogan, dove ero poco più che un bambino....)
Visto che qui non ci si può confrontare, un po' per gli insulti e un po' perchè lei risponde solo quando la insultano( a quanto vedo...) mi chiedevo se potevamo parlarne via e-mail.....attendo quindi una sua autorizzazione a contattarla.....

Se seguiva la WCW si ricorderà sicuramente la stable a mio parere più tecnica di tutte i The Radicalz........

Mi farebbe piacere sapere perchè Guerrero non le sia mai piaciuto....... anche se in effetti dall'articolo si capiva.....

CripplerCrossface said...

Dott. Suttora lei è veramente.....RIDICOLO! Secondo lei Eddie ha iniziato in WCW? buahauhahuhauhau LOOOL! e poi noi non lo seguivamo? ma stralol!!

Eddie è il figlio del mitico Gory Guerrero, Leggenda messicana. Lo sa? lo sa che ha combattuto (prima della WCW) in Messico, Giappone e in ECW?? lo sapeva dottorsotuttoiovoinonsapeteuncazzo Suttora? ma per piacere! leo oltre ad essere un ignorante, è pure arrogante e presuntuoso.

verogna!

CripplerCrossface said...

ah dimenticavo, quinta o non quinta elementare, la figura di merda l'ha fatta lei con quell'errore grammaticale non di certo io.....ahahahahah

A.D. said...

CripplerCrossface, anche se utilizzando un altro nick noi ci conosciamo, e come sempre approvo e sottoscrivo ogni riga del tuo ultimo post.........

klhk said...

ma ti rendi conto di quel che dici? i cultori del wrestling non sanno cosa sia la WCW? Ma stiamo impazzendo? Una federazione che per anni ha fatto la storia del wrestling e, per un periodo abbastanza lungo, è stata più seguita dalla WWF/E (ammesso che tu sappia che prima si chiamava WWF).
E poi che ne sai se quello che scrive ha una 5a elementare? Piuttosto che nasconderti, guarda gli errori che compi. Ma chi ti credi di essere? Ignorante...

4real said...

se lei pensa di essere un esperto di wrestling perchè non cè lo dimostra....??? forse perchè non lo è? sinceramente lei è la persona meno professionale che abbia mai visto....cmq visto che è un esperto saprà sicuramente da chi erano composti i radicalz (stable della wcw che noi non dovremmo conoscere)....attendo risposta...

A.D. said...

tanto se lo va a cercare in rete se non lo sa..........

eddie said...

qua mi sa ke l'unico ke si droga sei tu brutta testa di cazzo ke nn sai ke differenza c'è tra una donna e un uomo . tu nn lo sai , ma eddie da 4 anni a questa parte era pulito infatti all'autopsia nn hanno trovato traccia ne di stupefacenti ne di alcol . ah ultima cosa , ma ki ti ha insegnato l'italiano brutta TESTA DI CAZZO KE SICURAMENTE NN ce l'avrai brutto coglione sei come uno sperma di cammello , e 6 un esperto di scorrege da mandare in cancrena tutti quanti .

PS : ma ki è il campione wwe??

visto ke sai tutto BRUTTO COGLIONE KE TI SPACCI PER GIORNALISTA E BASTA KE PARLARE CON STA DONNA TRAVESTITA DA MASKIO NN è CASO

MCallaway said...

Mi scusi Egregio giornalista, ma volevo farle notare che qui hanno scritto (e stanno scrivendo) più persone, non una sola dalla multipla identità...comunque dico anch'io la mia.
Non mi associo agli insulti che ho letto tra gli altri post, non sono il tipo sinceramente, e non la insulterò.
Le dico semplicemente di stare attendo a quello che scrive, dopo il caos iniziale è emerso chiaramente che Eddie non è morto di overdose e simili, e lei lo sa bene, ne sono sicuro.
Ha pagato gli errori del passato, questo è vero, ma non vada a scrivere per i giornali che la droga l'ha sconfitto un'altra volta, era da ben 4 anni che Eddie non faceva più quella vita, nè alcool nè droga.
Quindi perchè scrivere una balla? Non ne vedo assolutamente il motivo, o ha voluto associarsi alla marea di critiche che sono piombate sul wrestling solo per mettersi dalla parte della maggioranza dell'opinione pubblica?
Cosa che un giornalista non dovrebbe assolutamente fare, un giornalista DEVE dire la verità, e basta.
Invece che dire "non hai nemmeno avuto il coraggio di firmarti eccetera", perchè non prova a dare una spiegazione? Una giustificazione,perchè?

eddie said...

ke brutta faccia di cazzo lurido figlio di puttana sto sperma di cammello

Sei un assassino cacca umana, quindi anche una pila di avanzi che mi secca i maroni.
Hai l'aspetto di un finocchio paranoico, e una cagata di saliva che rompe i coglioni.
Indiscutibilmente sei un grottesco erratico, in piu' pieno di cricca che mi secca i maroni.
Indiscutibilmente sei un deprezzabile rusco vivente, inoltre sei un un elevamento a potenza di rifiuti solidi urbani in fermentazione.
Hai la faccia di un malcagato apatico, e un elevamento a potenza di maccheroni vomitati color vomito.
Hai la faccia di uno squinternato erratico, quindi anche una montagna di calze di Marcazzo in marcescenza.
Hai l'aspetto di un grottesco bizzarro, e una pattumiera di lingue di serpe che sembra uno stronzo di apatico.
Sei simile a un disprezzabile imbecille, in piu' una sporta di rutti che provoca la morte con la sola vista.
Assomigli a uno scorreggione lama scatarrante, oltre a un agglomerato di peli di naso che attira i cazzi nel culo.
Ma guarda che sei propriouno schifo umano pederasta insano, in piu' un contenitore di diarrea che attira le mosche.

quando sei nato i tuoi genitori hanno fatto un minuto di silenzio
Hai l'aspetto di un repulsivo miserabile, quindi anche una pozza infestata di sputacchi allo stato virale.
Sei un depravato imbecille, in piu' una caccola di bacilli dell'AIDS che fa diventare finocchi.
Sei simile a un insignificante ridicolo, in piu' una palla di sperma che sembra vomito di ubriaco.
Crepa tu che sei uno scorreggione rospo fetido, ed anche un catalizzatore atomico di rafagli da far scappare i sassi.
Hai la faccia di un sottosviluppato testa di cazzo, e un concentrato di saliva in overdose.
Indiscutibilmente sei un culo subumano, ed anche una barella colma di bovazza in concentrazione.
Sei un demente allucinato, in piu' un insieme di fece che puzza.
Tu sei un incolto disgregato, e un insieme di sperma di cammello da mandarmi in cancrena.
Sei un pezzo di uno scemo detestabile, e una pomata di pus che fa schifo.
Ma guarda che sei propriouno stupido merdaiolo indecente, ed anche un cumulo di spazzatura colore rosso.
Sei un malcagato psicopatico, quindi anche una catasta di mestruazioni che fa rigurgitare.
Sei un noioso disgregato, e un elevamento a potenza di spazzatura che invischia.
Sei un grottesco analmente insufficente, ed anche un oceano di catarro duro come Letamarco.
Crepa tu che sei uno sterco testa di cazzo, inoltre sei un una caccola di scorreggie che provoca la morte con la sola vista.
Sei un nevrotico pezzo di stronzo, e un intenditore di croste da far scappare i sassi.
Sei un grottesco cretino, oltre a un catalizzatore atomico di fece da far vomitare.
Sei un depravato disgregato, quindi anche un associazione di avanzi in disavanzo.
Sei un imprevedibile apatico, oltre a uno scarico di bacilli dell'AIDS che emana tanfo.
Sei simile a un malcagato inetto, sommato a un intenditore di schifezze che fa rivoltare le budella ad un morto.
Mi sembri un assassino analmente insufficente, oltre a pieno di spazzatura che si attacca alle palle.
Sei un obrobrioso coccomeraio, sommato a un cataplasma di secrezioni nasali solidificate che fa vomitare.
Hai l'aspetto di uno squinternato mentalmente insufficente, e un'applicazione di sputacchi che mi fa solleticare il culo.

Lupus955 said...

Dott. Suttora, ho appena letto il suo intervento sulla dipartita di Eddie Guerrero e l'ho trovato oltremodo equilibrato e rispondente ai fatti. Ho l'impressione che lei sia molto competente in materia di wrestling...

Dott.Suttora...I LIED!!

I CHEAT, I STEAL!!!

emillo89 said...

scusi Sig.Suttora,ma visto che lei dice di conoscere bene il mondo del westling perchè ha scritto tutte quelle falsità su Eddie Guerrero?

CripplerCrossface said...

1)I miei messaggi sono solo quelli firmati, coglione.
2)Torna a scuola piuttosto che scrivere cazzate per il mondo.
3)Io sono conosciuto perchè dico sempre quello che penso e non esito a dirtele pure in faccia ste cose, IGNORANTE!!

Hai dimostrato di non conoscere un cazzo di wrestling e vuoi insegnarmi la vita di Eddie? ma LOOOL!! piuttosto torna a scuola A STUDIARE (visti i palesi errori grammaticali del tuo articolo) e poi se ne riparla, IGNORANTE!

eddie said...

senti nn devi xdonare a me . devi xdonare quel poveraccio ke è morto

CripplerCrossface said...

L'ultimo messaggio di suttora è sicuramente un fake, nel primo messaggio c'è la foto, nell'ultimo no.....smettetela, fate rispondere il diretto interessato, sono curioso di sapere cosa ne pensa dei suoi errori grammaticali.

CripplerCrossface said...

senti essere che ti firmi col nome di suttora e non lo sei, è vero, ho delle giornate molto impegnate....chiedi a tua madre.

eddie said...

lo sapete ke suttora è sinonimo di coglione?

eddie said...

e anke di merda?

eddie said...

suttora = grande gay

eddie said...

suttora = amico di silvio perlusconi

Hollywood Hogan said...

innanzitutto alcune domande, perchè questo accanimento sul wrestling? perchè screditare con menzogne una persona che non c'è più?

si rende conto che se queste cose arrivassero alla World Wrestling Entertainment lei passerebbe dei cazzi per chiara diffamazione?
Comunque mi dica lei quali sono i giusto modelli ai quali dovremmo ispirarci, ad esempio, io ho 22 anni e faccio l'impiegato, a chi mi dovrei ispirare nella mia vita? Ai tronisti di uomini & donne? Ai frizzanti concorrenti del grande fratello? A quelli che in Italia vengono etichettati come i degni eredi di Garibaldi e Giolitti (mi riferisco agli "eroici" bevitori di sangue de La Talpa) ?
Oppure no aspetti ci sono, ai calciatori che a 30 anni e passa si vendono le partite difendendosi poi dicendo di essere dipendenti dagli sms (cosa alquanto patetica...)?
Io seguo il wrestling da quando ero ragazzino, son cresciuto col mito di Hollywood Hulk Hogan il quale tutt'oggi resta il mio punto di riferimento, perchè il wrestling è anche questo, grandi uomini che raccontano delle storie con le loro leggendarie imprese, Hulk Hogan che sollevò il titanico Andrè the Giant a WrestleMania III nel 1997, oppure Chris Benoit capace di sottomettere Triple H nel main event di WrestleMania XX nel 2004, conquistando il titolo mondiale dopo un inseguimento durato ben 18 anni.
Lo stesso Eddie Guerrero salì sul tetto del mondo dopo aver vinto la dipendenza da alcol ed antidolorifici, Eddie a differenza di molta gente seppe vincere i propri demoni, ma il suo fisico ne era rimasto minato e questo ce lo ha portato via. Ma questo non conta nulla siamo in Italia, ragazzine 20enni che raccontano le proprie esperienze sessuali con porci e cani, e rampolli delle più importanti famiglie italiane trovati in fin di vita a casa di un transessuale e strafatti di cocaina meritano decisamente più rispetto di un lottatore professionista, una categoria quella dei wrestlers tratta peggio di quanto possa esserlo quella dei terroristi islamici, dei pedofili e di quanto peggio ancora possa esserci al mondo.
Di certo non avrà argomentazioni adeguate per una giusta replica a questo messaggio, ma neanche la chiedo una replica, la invito solo a leggere e riflettere, e magari a pregare la madonna che in quel di Stamford (sede della WWE) non si venga mai a conoscenza della grave diffamazione messa in atto da lei e da altri pseudo giornalisti.

eddie said...

COME VORREI KE TUTTA LA WWE ROMPESSE IL CULO A MAURO SUTTORA!

eddie said...

MAURO SUTTORA SEI UN GRANDE ESPERTO DI WRESTLING LO AMMETTO
SEI IL PIU GRANDE ESPERTO DEL MONDO



MAURO SUTTORA ........IO TI MENTO
IMBROGLIO E RUBO ALLA FACCIA DI QUELLA FACCIA DI CAZZO KE QUEI POVERI SCEMI DEI TUOI GENITORI HANNO DATO

A.D. said...

adesso pure il clone di suttora.........

ma è mai possibile che non si possa mai discutere civilmente???

mauro suttora said...

ce ne sia uno che ha il coraggio di firmarsi...

Non rispondo ad anonimi. Ho cancellato i messaggi falsi firmati col mio nome

buon divertimento, se vi divertite cosi'

A.D. said...

Grazie alla Legge 31 dicembre 1996, n. 675. "Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali" i miei dati personali sono protetti dal mio nickname.......che funge da firma

se poi lei non ha argomentazioni e vuole usare la scusa della firma per non rispondere......beh è un altro discorso........

mauro suttora said...

se si vuole discutere prima ci si presenta. E' una questione di educazione elementare.
Peccato, perche' alcuni spunti sono interessanti. Per esempio, quello che domanda "a chi devo ispirarmi?" E chi ha detto che bisogna ispirarsi a qualcuno?

comunque, tutti questi nick fittizi registrati all'ultimo momento solo per entrare qua dentro, e' un bel fenomeno sociologico... Evidentemente c'e' tanta solitudine e alienazione in giro. Auguri

A.D. said...

mi presento, mi chiamo Andrea, molto piacere.....Ho 22 anni, la stimo come persona ma le chiedo come mai non ha tenuto conto di chi fosse Guerrero fuori dal ring, di come la fede lo avesse cambiato e di come fosse uscito da cose tremende per riprendersi la sua famiglia.......Beh se non deve essere un modello una persona che dopo aver toccato il fondo per amore dei suoi cari e dei suoi fans è uscita dall'inferno mi chiedo chi lo debba essere....... certo non sto incoraggiando a drogarsi e a bere, lo so che è sbagliato ma tanto di cappello a chi riconosce i suoi errori e ne sa uscire.....

poi perchè Oggi afferma che è morto per overdose quando è morto d'infarto??

Ah si torniamo sul discorso modelli.......a chi ci dobbiamo ispirare? a calciatori e veline?

A.D. said...

e per favore, visto che ne ha la facoltà banni i nick che scrivono solo insulti.......

Kenji said...

Mah. Leggo nelle risposte del signor Suttora piccole provocazioni, ma mai una risposta seria alla domanda di base, ovvero perchè ha scritto un sacco di menzogne su Eddie Guerrero, sbugiardato dalle agenzie di stampa e dalla biografia di Eddie stesso.

Ma che alienazione e solitudine, basta con queste provocazioni da quattro soldi. Quello che preoccupa è che ci siano giornalisti come te che scrivono il falso.

Auguri a te.

mauro suttora said...

vabbe', allora io sono solo quello con la foto. E non ho il tempo di cancellare tutti i messaggi con insulti (anche perche' rimarrebbe poco).

per Andrea:
"la stimo come persona"

fa male perche' non mi conosce. Cosi' come nessuno di noi ha conosciuto personalmente Guerrero...

"ma le chiedo come mai non ha tenuto conto di chi fosse Guerrero fuori dal ring, di come la fede lo avesse cambiato e di come fosse uscito da cose tremende per riprendersi la sua famiglia"

l'ho scritto

.......Beh se non deve essere un modello una persona che dopo aver toccato il fondo per amore dei suoi cari e dei suoi fans è uscita dall'inferno mi chiedo chi lo debba essere"

e' morto. "La droga se l'e' preso pr sempre", come ho scritto. Sono droghe anche anabolizzanti e antidolorifici, non solo coca o alcol.

poi perchè Oggi afferma che è morto per overdose quando è morto d'infarto?

infarto provocato da?... Anche Jimi Hendrix e' morto, tecnicamente, soffocato dal proprio vomito - e non dall'eroina.

"Ah si torniamo sul discorso modelli.......a chi ci dobbiamo ispirare? a calciatori e veline?"

perfettamente d'accordo

A.D. said...

Per Mauro

Se posso permettrmi di darle del tu (anche se è maleducato) mi sentirei molto più a mio agio.....

Beh guarda....posso dirti una cosa? non ridermi in faccia però.....

E' difficile da spiegare ma ho sofferto e molto per la morte di Eddie....mi manca....il fatto che fosse un emerito sconosciuto non mi ha impedito di provare un'estrema gratitudine nei confronti di chi con sacrifici personali e dolore (fisico) è riuscito a strapparmi un sorriso ogni sabato sera in cui faceva il suo lavoro, anche quando non avevo nessun motivo per farlo. (non voglio stare a raccontarti tutti i dettagli qui perchè non mi sembra ne il luogo ne il momento)
Questa mi sembra una cosa da dire, una cosa che nessuno ha mai detto e mai chiesto......tutti hanno solo detto che era un drogato......

e questo mi spiace, e molto.....

A.D. said...

guarda... poi non è detto che l'infarto sia stato provocato dai painkillers, che io sappia è stato dovuto dall'ingrossamento eccessivo del cuore dovuto al troppo allenamento....certo i suoi sbagli non l'hanno nemmeno favorito.......

poi io sono qui a difenderlo... e neanche lo conoscevo...non lo so....è spontaneo

Grazie Eddie......

A.D. said...

e' morto. "La droga se l'e' preso pr sempre", come ho scritto. Sono droghe anche anabolizzanti e antidolorifici, non solo coca o alcol.

io ti voglio lasciare riflettere su questa frase detta da Eddie in una delle sue ultime interviste

"Se la mia storia può avere un’influenza positiva su qualcuno, se qualcuno sta avendo gli stessi problemi che ho avuto io questi possono dire “Se Eddie ha avuto aiuto, anch’io dovrei chiedere aiuto, perché c’è ancora speranza” Mi vergogno per il mio passato, ma non di quanto ho fatto per correggere i miei errori. Sono orgoglioso di me stesso.
-Eddie Guerrero- "

Ti ringrazio per i momenti di confronto che mi concedi e spero che tu voglia continuare a parlarne con me, perchè trovo questi scambi di opinioni molto interessanti

Spero in una tua risposta

Ciao

Andrea

Hollywood Hogan said...

Mi chiamo matteo piacere.......nick fasullo un paio di palle ho solo fatto confusione con la registrazione non conoscendo questo sito.

Ok forse hai ragione tu, non vale la pena ispirarsi a qualcuno nella vita, ma resta il fatto che non hai saputo controbatte con una controtesi degna di tal nome al mio precedente post.
Capisco tu ti sia preso non bene per gli insulti che ti si son stati rivolti, ma francamente vorrei ricordarti che sei passibile di denuncia per quanto hai scritto nei confronti di Eddie Guerrero, quindi fossi in te avrei almeno la decenza di abbassare i toni nel rivolgerti a chi è risentito per la marea di baggianate che hai scritto su una persona che non c'è più e su un mondo, quello del wrestling, di cui non conosci assolutamente nulla.
Parli di chi ti critica come di gente in preda alla solitudine...bè, io ti critico e non mi sento in questa situazione se permetti.
Tornando al fatto che nella vita sia inutile ispirarsi a qualcuno....questi son punti di vista, ho tirato fuori questo concetto in quanto nel nostro paese la Tv, ed in particolare certi programmi di mediaset, cercano d'imporre modelli ben precisi ai giovani d'oggi, e di conseguenza la popolarità raggiunta dal wrestling da fastidio, non vedo altrimenti come spiegarmi questo ridicolo accanimento.
Eddie Guerrero è stato umiliato sulle nostre tv, definito un fenomeno da baraccone, un drogato un alcolista....se permetti questo ha indignato me ed altri appassionati di questo magnifico sport/entertainment.
Ripeto, non conoscete il wrestling ma volte comunque parlarne? ok fate pure, ma prima documentatevi a fondo, il concetto di wrestling non è "due omaccioni che fingono di menarsi", bensì un qualcosa di molto più complesso e articolato.

eddie said...

io comunque rimango dell'opinione ke sei un gran coglione ho fatto anke rima

mauro suttora said...

"il fatto che fosse un emerito sconosciuto non mi ha impedito di provare un'estrema gratitudine nei confronti di chi con sacrifici personali e dolore (fisico) è riuscito a strapparmi un sorriso ogni sabato sera in cui faceva il suo lavoro"

e' esattamente quello che ho scritto nel mio articolo, riportando le parole di un mio amico appassionato di wrestling che mi ha detto:

«Beh, l’intreccio narrativo è sempre sorprendente», spiega il dottor Bianchi, «e tutte le risse, polemiche e alleanze improvvise riescono a essere spettacolari e a far sorridere. Sono bravi anche i commentatori, e poi non si tratta di buffoni. Ci sono atleti veri, Kurt Angle per esempio ha vinto l’oro alle Olimpiadi del ‘96 ad Atlanta. Certo, siamo lontani dalla lotta greco-romana classica o dal catch, ma tutto sommato vedere due che si menano senza farsi del male può essere liberatorio. Insomma, perchè la boxe sì e il wrestling no?»

come ho scritto, il wrestling o lo si ama, o lo si odia. No avete idea dei commenti dei miei amici quando ho guardato le due ore settimanali qui sulla tv Usa il lunedi dopo la morte di Guerrero, per documentarmi prima di scrivere l'articolo. Mi hanno preso per un mentecatto.
Voi che vi scandalizzate tanto per quello che ho scritto, avete mai sentito i commenti di chi vede il wrestling la prima volta?

Io mi diverto ascoltando musica, ho dei musicisti che ammiro e che mi ispirano, ma se dovessi scrivere un articolo su uno di loro che muore nelle circostanze di Guerrero, non potrei non notare che si e' autodistrutto. Stessa storia di Pantani

eddie said...

COMUNQUE GUARDATI EDDIE GUERRERO VS BROCK LESNAR DI NO WAY OUT 2004 PER VEDERE LA PASSIONE KE AVEVA QUESTO GRANDE CAMPIONE

A.D. said...

"Io mi diverto ascoltando musica, ho dei musicisti che ammiro e che mi ispirano"

- Abbiamo una cosa in comune....eheheheh....io nel poco tempo libero che ho mi diverto a crearla la musica e mi sono tolto un po' di soddisfazioni riuscendo a stampare qualche disco ;)


ma se dovessi scrivere un articolo su uno di loro che muore nelle circostanze di Guerrero, non potrei non notare che si e' autodistrutto. Stessa storia di Pantani

- Beh non mi far fare il puntiglioso perchè lo detesto, ma comunque ammiro più un Eddie che un Pantani.....Eddie è vero alla fine è morto, se ne è andato e l'ha pagata cara anche lui........Ma ammiro gli sforzi da lui fatti per uscirne......anche se sono serviti solo a ritardare l'inevitabile........

Pantani è morto triste ed in versione automa, senza aver trovato il minimo senso della vita..........diversamente da Eddie che ha trovato le motivazioni per non farsi più di coca e non bere da anni....

Poi il discorso Painkillers.....sì sono droga anche quelli, come non darti ragione....ma la WWE imponeva loro dei ritmi da dipendenza obbligata con 4/5 shows alla settimana più l'allenamento......non hai tempo per recuperare colpi. botte e storte e se salti lo show rischi di far saltare la storyline e di perdere il posto......

Non sto dicendo che Eddie fosse totalmente nel giusto a fare quello che ha fatto....ha sbagliato anche lui......però gli sto solo dando le dovute attenuanti............


avete mai sentito i commenti di chi vede il wrestling la prima volta?

Guarda...ho potuto vedere la stessa tristezza che avevo io nelle espressioni di chi ha visto il wrestling per la prima volta guardando le due puntate di tributo ad Eddie.......

.... questo mi ha fatto capire tante cose.........


cambiando discorso: visto che ti piace la musica posso mandarti via mail il link al mio sito? Mi farebbe davvero piacere sapere cosa ne pensi di un paio di miei lavori...

A presto

Andrea

A.D. said...

Basta con gli insulti.......

Mauro mi sembra una persona con cui si può parlare (e me sta rispondendo e stiamo discutendo in maniera corretta e civile) perchè continuate a scrivere monologhi pieni di insulti invece che esporre la vostra opinione in maniera civile?

Anch'io all'inizio ero un po' "incattivito" e magari ci sono andato giù un po' pesante con le domande taglienti e qualche "sfottò" (ma senza insultare) ma dai... ora che c'è dibattito ed è civile non mi pare proprio il caso

eddie said...

RIP EDDIE cmq mauro nn ci possiamo mica ispirare a quelli stupidi tronisti di uomini e donne o ai balletti delle lecciso . e poi se lei segue il wrestling c'è un promo ke dice di nn fare mai tutto cio a casa poikè sarebbe nocivo e poi ... senta a me cerchi di capire , uno nn puo resistere in 340 giorni di lavoro su 365 , quindi qualcosa la deve pur prendere comunque ora eddiè è morto ma la wwe sapeva ke prima o poi sarebbe successo . ora a ki lo dice alle sue 3 figlie e alla moglia e a tutti i parenti ???

PS: comunque ora c'è chavo ke porterà avanti la tradizione guerrero

A.D. said...

comunque ora c'è chavo ke porterà avanti la tradizione guerrero

beh vorrai mica paragonare chavo allo zio..........

dai su........

eddie said...

non voglio paragonare chavo allo zio xò il nome guerrero verrà portato avanti

tutto qua AD

mauro suttora said...

quello che hanno scritto Andrea ("la WWE imponeva loro dei ritmi da dipendenza obbligata con 4/5 shows alla settimana più l'allenamento......non hai tempo per recuperare colpi. botte e storte e se salti lo show rischi di far saltare la storyline e di perdere il posto") e Eddie sulla Wwe mi pare gravissimo

A.D. said...

Portroppo non è confermabile ufficialmente....ma basta dire che circa una settimana dopo la morte di Guerrero e il ricovero in ospedale di Dinsmore (trovato svenuto in un hotel in Inghilterra a causa di un sovradosaggio di somax) ha immediatamente varato una nuova drug policy in cui si afferma che sarebbero stati condotti controlli più severi sia sulle condizioni cardiovascolari degli atleti, sia sulla quantità di farmaci assunti (quest'ultimo punto pare che verrà proprio effettutato tramite analisi del sangue).

Si vocifera su internet che tali test non verranno più condotti internamente alla WWE e valutati solo dal grande capo in persona e solo da lui, ma saranno condotti esternamente alla WWE stessa e sarà dato un parere da una commissione medica del tutto indipendente dal booking team.....ripeto sono solo voci........non si sa come e quanto siano stati fatti i test con la vecchia drug policy......

C'è anche da dire che la WWE non ha mai imposto ai suoi atleti l'assunzione di farmaci di alcun tipo o di steroidi.....ma che si è sempre trattato di una loro "libera" scelta......

eddie said...

io comunque dico ke la wwe lo sapeva ke eddie avesse problemi di cuore dato per il suo passato e bastava ke lo facesse riposare per un poco. se avesse fatto cio . ora eddie sarebbe ancora tra noi . la wwe dovrà spiegare al mondo intero questa sua vaccata

Sergio.N. said...

Vorrei unirmi alla discussione, mi chiamo Sergio. Sui commenti all'articolo non starò a ripetere cose già dette, sono d'accordo con Andrea.

'quello che hanno scritto Andrea ("la WWE imponeva loro dei ritmi da dipendenza obbligata con 4/5 shows alla settimana più l'allenamento......non hai tempo per recuperare colpi. botte e storte e se salti lo show rischi di far saltare la storyline e di perdere il posto") e Eddie sulla Wwe mi pare gravissimo'
Vede Dottor Suttora, oltre a questo tantissimi wrestlers si sono ritrovati licenziati in tronco lo stesso nonostante tutto questo impegno. Lo show di smackdown aveva perso moltissimi personaggi di spicco, chi andati altrove (Brock Lesnar), chi passati a Raw (Big Show, John Cena, Kurt Angle). Quindi non avendo i rimpiazzi adeguati, i più popolari hanno dovuto sforzarsi ulteriormente per tenere in piedi la baracca. Tra questi naturalmente c'era Eddie Guerrero, che tra l'altro dopo l'infortunio di Batista sarebbe dovuto diventare campione, con un carico di stress chiaramente ulteriore rispetto a prima. Inoltre gli shows settimanali a cui fa riferimento andrea richiedono spostamenti in aereo, albergo-struttura-albergo ecc. ecc. Altri wrestlers hanno ottenuto un periodo di riposo per poter recuperare, Eddie vi ha sempre rinunciato, amava il suo lavoro e i suoi fans soprattutto, e nella mia opinione ha dato la sua vita per tutto ciò. E' gravissimo come dice lei, ma come non si può ammirare chi si rende conto di saper dare emozioni e non si risparmia pur di far felici i propri fan? Certo allo stesso modo si fa fatica a concepire uno sfruttamento così forte degli atleti, a meno che non ci si dia la spiegazione classica, ovvero + shows = + soldi.

Oniriter said...

Contentissimo che almeno la discussione è tornata in binari civili io quello che proprio non capisco è perchè la morte del povero Best di pochi giorni fa è stata santificata.
Stiamo parlando di un uomo autodistrutto anche lui, sbaglio?
Ho sentito solo commenti buonisti su di lui ma la verità è che ha sacrificato nuovamente un organo ricevuto (che di questi tempi è un lusso) per continuare ad alimentare il suo vizio.
Non ho nulla contro Best, triste storia anche la sua ma il trattamento ricevuto è stato diverso.
Best quasi santificato, Eddie gettato nell'immondizia.
Uno appartiene al mondo dello sport vero giocato in modo agonistico (il calcio) uno appartiene a un genere di sport spettacolo.
Questa è la differenza?
Ma dov'è è andato il rispetto per il lavoro di una persona?
Comunque io mi chiamo Alessandro Giannini, per correttezza anche io presento. :-)

Giovanni said...

Senta perchè non dice "scusatemi ho scritto una marea di porcate" e la facciamo finita?
Il suo amico il Dottor Bianchi era quello che seguiva il wrestling nonostante avesse 46 anni!?
Bella frase oh!
Ma perchè chi ha 50 anni e segue Beautiful lei lo considera superiore?
Non è solo la causa della morte ad essere sbagliata(provocata dallo sforzo,dagli eccessi o da quello che vuole lei) ma pure frasi come Eddie era DROGATO,ALCOLIZZATO e lo sapevano TUTTI!
Ma cosa sapevamo tutti?!
Oppure la lezione che avevamo avuto tutti fan di questo sport TRUCULENTO tutti eccitati davanti alla TV.
Tiè EDDIE è morto cosi v'imparate!
Come dovevamo interpretarla quella frase!?
Uno si diverte con il wrestling mica si eccita a vedere il sangue sgorgare o le sediate sulla testa.
Che poi cosa significa la frase che nessuno di noi conosceva Guerrero?
Io personalmente lo stimavo senza conoscerlo di persona.
Lei stima solamente le persone con le quali è andato a mangiare assieme?!
Un cordiale saluto:-)

A.D. said...

8/12/2005

Eddie Guerrero è morto per cause naturali riconducibili ad un cattivo stato di salute del suo cuore; è quanto emerso dai dati ufficiali dell'autopsia, resi noti oggi dal coroner di Hennepin County.

Come già trapelato nelle scorse settimane, una forma di malanno artereosclerotico aveva reso più strette le vene del cuore di Eddie, causando problemi all'arrivo di sangue ed ossigeno al muscolo.

Source: Wrestlingattitude.com


mi sa che stavolta a scrivere che è morto per overdose, il tuo settimanale ha proprio toppato

Oniriter said...

Il direttore del gionale "Oggi" h chiesto scusa ai lettori per il suo articolo Mauro Suttora...

Giovanni said...

Più che chiedere scusa ha corretto il tiro affermando che la causa non è un overdose come inizialmente si pensava.
Inizialmente chi poi?
Chi diceva sta stronzata Novella 2000 o Eva Express?
Quindi il Suttora non ha colpe(...)
Però rispondendo conclude la frase con delle parole del tipo.
"Però l'infarto è dovuto SICURAMENTE alla droga,quindi tanto lontani non ci siamo andati"

Belle scuse di merde.

Torno a dire:l'intero articolo è stato scritto da uno che ODIA il wrestling,almeno ora dopo 86 commenti "positivi" avrà un motivo in più(e valido) per odiarlo.

mauro suttora said...

"la wwe lo sapeva ke eddie avesse problemi di cuore dato per il suo passato e bastava ke lo facesse riposare per un poco. se avesse fatto cio' ora eddie sarebbe ancora tra noi . la wwe dovrà spiegare al mondo intero questa sua vaccata"

questo l'ha scritto un po' piu' su in questi commenti pseudo-Eddie, fan del wrestling. Mettetevi un po' d'accordo fra voi.

Interessante il paragone con Pete Best, in effetti e' stato trattato molto meglio di Eddie Guerrero (da tutti, non solo dai giornalisti: a Belfast gli hanno fatto i funerali di stato con centinaia di migliaia di persone). Perche'? Boh. Forse perche' non e' morto all'improvviso e ha avuto tempo di fare pubblica ammenda con una specie di "pentimento" pubblico in tv (peraltro un po' patetico, secondo me).
Mi era piaciuta una sua frase: "Nella mia vita ho speso molti soldi in donne, alcol e auto. Il resto li ho sprecati."

Comunque questa storia dell'infarto invece della droga a me continua a sembrare abbastanza irrilevante. Sarebbe come dire che Mama Cass (cantante dei Mamas and Papas) nel '74 mori' soffocata da un panino imbottito al prosciutto (causa ufficiale) invece di ben altre "imbottiture"...

Infine: a me il wrestling annoia, come Beautiful e quasi tutto, in tv. Ma se piace a voi che lo guardate su Italia Uno, non vedo perche' dovrebbe essere proibito, come chiedono in molti

Giovanni said...

Purtroppo il blogger è pieno zeppo di commenti di ragazzini quindicenni.
Ragazzi che hanno pure insultato ed hanno avuto atteggiamenti che non condivido nella vita reale come nella rete.
Che una persona che fa sport muoia a 38 anni pare strano pure a me.
Però tra un overdose ed un infarto provocato dagli abusi passati secondo me c'è differenza.
Che poi parliamoci chiaro,fa più notizia raccontare di una morte per overdose che limitarsi alla cronaca dei fatti.
E' una sfumatura che stravolge un articolo,probabilmente se ci fosse una cultura maggiore intorno al wrestling anche in Italia certe cose non si sarebbero lette.
Doveva scegliere...
Faccio il buono o sono cattivo?
Ha deciso per la seconda.
Ed aggiungo che avendo letto altri quotidiani e settimanali lei è stato uno di quelli che ci è andato giu più pesante.
Per Best(probabilmente giustamente...non so) la stampa ha deciso di essere comprensiva.
Peccato che oltre al mitico George sia morta un altra persona.
Ovvero la persona che poteva ricevere quel fegato al suo posto.
Dei Mamas e Papas giusto una canzone conosco e solo perchè hanno fatto la cover in Italia.
Uno dei miei idoli è morto lavandosi i denti e non sparandosi una pera.
Praticando uno sport così finto che ne affaticato il cuore fino a farlo smettere di battere...un cuore provato da anni di eccessi.
Però io ora sono stato buono,lei no...

Cmq con Lapo tanto cattivo non lo è stato eh:-)
Spero solo che sia un pò più clemente quando si ritroverà a scrivere sul wrestling.

A.D. said...

Mauro....guarda che morire per overdose e morire dopo 4 anni che si è smesso è ben diverso.......... Eddie non era un tossico come credo che tu possa pensare....ma una persona che ha commesso degli sbagli e che ha saputo rimediarvi......forse non abbastanza presto....ma vi ha rimediato.......
C'è una bella differenza con i tossici IMHO

Non smetterò mai di "lottare" in giro per la rete affinchè Eddie sia ricordato come merita

And now I say two words: Orale vato! viva la raza!

I'll be missing a great Man.... I'll be missing you Eddie.....

Triple Dog said...

Suttora sei solo un rotto in culo che devi morire il + presto possibile!!! FIGLIO DI PUTTANA!!! TUA MADRE è UNA TROIA IN CALORE KE SUCCHIA I CAZZI DEI NEGRI!!! MUORI STRONZO!!!

Anonymous said...

you people are really good nice to be here [url=http://perfumemitote.co.cc/nova-alien-sun-essence-perfume.html]alien sun essence perfume[/url]